Continuando a seguire il flusso verso il futuro, ti porgiamo i nostri più cari saluti e arrivederci alla prossima volta

Il 3 luglio scorso abbiamo inaugurato il nostro blog, nato quasi per gioco, proprio come fanno i bambini quando realizzano le loro creazioni. Non peraltro il gioco richiama il processo primordiale di creazione.

Ricordo (Luciana) quando da Simona, all’incirca un anno e mezzo fa, scambiandoci con messaggi sul telefono le sensazioni di quel momento, venne fuori, senza progetto e senza obiettivo, il nome “Le ricamatrici dell’anima”. Mi piacque così tanto che l’indomani le riscrissi dicendole che ci vedevo l’inizio di un’alleanza.

In quel periodo incontravo con particolare piacere Simona e Livia, che non si conoscevano ancora, anche a mangiare un boccone mentre ci perdevamo in danze di pensieri e sensazioni, concedendoci la libertà di questi movimenti umani e creativi. Una libertà che sentiamo non essere scontata oggi, e che ci gustavamo, coi sensi, con la mente e con l’anima. Un giorno parlai a ciascuna di loro dell’altra, e infine ci incontrammo insieme: lo scambio, come immaginavamo, fu da subito così naturale e bello, che decidemmo di fidarci e di pensare ad una forma da dare alle Ricamatrici dell’Anima.

Nel frattempo, un anno fa esatto, è esploso il caso Covid…

È storia di tutti noi, che praticamente dalla sera al mattino è cambiato tutto, compreso il fatto che Simona, Livia ed io non ci potemmo più incontrare a mangiare e chiacchierare insieme in pausa pranzo. Durante il grande lockdown ci sentivamo con messaggi o telefonate e condividevamo le nostre frustrazioni, i nostri timori, le nostre stanchezze, e puoi immaginare come… Ma questa forza, che ci spingeva a sentirci “Ricamatrici dell’Anima” tra tante altre, restava e si rafforzava. Il nostro desiderio era quello di realizzare qualcosa, anche in piccolo, per mettere al servizio di altre persone, soprattutto di altre donne, le nostre energie, i nostri pensieri, qualcosa che portasse anche solo una gocciolina di bontà e di pace.

E così, scambiandoci idee, un po’ scherzando, un po’ desiderando, decidemmo di realizzare un blog.

Ci serviva un’immagine che ci rappresentasse e abbiamo chiesto aiuto a Stefania che, tra una poppata e l’altra con il suo piccolino di pochi mesi, ha colto entusiasta l’invito. In quattro e quattr’otto ha realizzato con grande abilità il nostro logo.

E così, seppur con difficoltà e rallentamenti, fidandoci di tutti questi incastri meravigliosi, siamo riuscite a dare vita a questo blog con il primo messaggio sul senso del ricamo.

Da allora, ogni settimana abbiamo pubblicato i nostri messaggi, collezionandone ben 32, ispirate dal desiderio di condividere informazioni e spunti utili a stimolare e a riconoscere le nostre naturali indoli. È stato un bellissimo viaggio, una sfida interessante e formativa, e per questo desideriamo ancora portare avanti questa nostra creazione al servizio delle anime nostre e di chi, come te, vuole seguirci.

Tuttavia, per via degli impegni familiari e lavorativi di questo periodo, abbiamo scelto di sospendere la pubblicazione di messaggi sul blog in maniera periodica. A dire il vero, non sappiamo ancora come procederemo nel prossimo futuro, in un mondo nel quale le cose si muovono e cambiano molto velocemente. Ma sappiamo che questa esperienza e la tua partecipazione è e resterà nei nostri cuori.

Per il momento, ringraziamo tutte le Ricamatrici che hanno supportato questo blog: chi ha contribuito scrivendo o rivedendo i nostri messaggi, chi li ha commentati, arricchendoli preziosamente, e tutti coloro che li hanno letti e magari anche diffusi ad altri potenziali lettori.

Vi terremo aggiornate sulle iniziative che porteremo avanti prossimamente, nella fiducia che molte cose buone saranno ad aspettarci se le sapremo cogliere.

E così, il senso della sfida, ma anche la curiosità, sono sempre preziosi motori di movimento e di crescita verso un futuro che, per quanto incerto, ci spinge a migliorarci sempre e a piantare semi di pace e amore sul nostro cammino.

Restiamo comunque sempre disponibili per qualsiasi idea e iniziativa tu voglia condividere con noi e ti salutiamo con un sentito e caloroso arrivederci.

 

Lascia un commento, se ti fa piacere. Se pensi che questo messaggio possa interessare anche altre donne, condividilo con i tasti qui sotto. 

Se vuoi ricevere la notifica dei commenti a questo articolo registrati usando la checkbox che trovi alla fine della pagina.

A risentirci tra qualche giorno 

Se ti è piaciuto o vuoi condividere questo messaggio usa le icone sotto

2 commenti su “Continuando a seguire il flusso verso il futuro, ti porgiamo i nostri più cari saluti e arrivederci alla prossima volta”

  1. Maria Teresa Pronti

    Quanto amore nelle vostre parole e nei vostri gesti… spero in un arrivederci! Voi ricamate da cuore a cuore ed è prezioso, indispensabile in questi tempi. Vi ringrazio per il ricamo fin qui creato.

  2. Elisa Gennuso

    Grazie per le riflessioni, piccoli ma intensi momenti di vita vera,un filo dopo l’altro con qualche modo quà e là ma tutto crea ricchezza d’animo e autenticità.A presto ricamatrici😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *